DOPO LE POESIE UN NUOVO ANNO SCOLASTICO

Settembre 1, 2022

TESTIMONIANZA PROG. 2232 (ASIA)

Proddutur (India)

Carissimi Amici, 

vi scrivo con il cuore colmo di gioia, dopo la realizzazione del progetto a favore della scuola di Proddutur, in India, nella diocesi di Khammam. E’ gestita dalle mie consorelle Benedettine e, dopo l’epidemia del Covid-19, il vostro aiuto è stato una benedizione del Signore perché continua a consentire la frequenza della scuola ai bambini poveri.

L’India è stata colpita duramente dalla pandemia che ha portato gravi conseguenze per la salute di una grandissima parte della popolazione con decine di migliaia di malati e di morti e danni economici enormi, come del resto in quasi tutto il mondo. Per molti mesi del 2020 e 2021 le scuole sono rimaste chiuse e in tante parti del Paese, fra cui il distretto in cui si trova la nostra comunità, le possibilità di praticare la didattica a distanza sono praticamente inesistenti. Potete ben immaginare l’impatto e il grave danno sulla popolazione scolastica.

Alla riapertura nel mese di Settembre 2021, il numero degli alunni iscritti è diminuito sensibilmente e tutto questo ha purtroppo comportato anche una riduzione del corpo insegnanti. Con il vostro aiuto siamo riuscite ad acquistare materiale scolastico e libri per 30 alunni tra i più poveri e abbiamo pagato la retta scolastica per una parte di loro alleviando le spese delle famiglie che altrimenti avrebbero dovuto rinunciare a mandare a scuola i propri figli. Abbiamo poi potuto integrare gli stipendi dei nostri insegnanti garantendo una certa stabilità economica a loro e alle loro famiglie nonostante la discontinuità delle attività scolastiche.

Visto che comunque il numero degli insegnanti e anche quello degli alunni si è ridotto, la spesa complessiva si scosta un pochino dalla nostra richiesta iniziale e abbiamo potuto utilizzare una piccola parte del vostro sostegno per un bisogno urgente: la riparazione dello scuolabus che altrimenti era fermo. Una scuola senza un autobus in India è impensabile e abbiamo ritenuto che fosse importante farlo riparare e sottoporlo ad un controllo accurato, per la sicurezza degli alunni. Molti di loro vengono dai villaggi dei dintorni di Proddutur e avrebbero dovuto rinunciare alle lezioni a causa della distanza. Credo e spero che questa nostra iniziativa sia approvata da tutti voi e vi ringraziamo di cuore.

I nostri bambini hanno partecipato con molto entusiasmo al Primo Concorso Internazionale di Poesia promosso dall’OPAM esprimendo tutta la loro creatività. I risultati sono stati molto belli e soddisfacenti, grazie anche alla preparazione e alla guida speciale che ricevono dalla scuola.

Confidiamo che tutto possa tornare alla normalità e che l’anno scolastico si possa svolgere senza interruzioni. Il nostro desiderio è di poter riabbracciare tutti i nostri alunni, vedere tutti i posti nelle aule occupati e continuare a sostenere gli insegnanti nelle loro attività didattiche.

Ricorderemo sempre il vostro aiuto e pregheremo per voi che avete illuminato con la vostra generosità i nostri cuori e alimentato le nostre speranze di un futuro migliore per i nostri bambini!

Madre Lina Maria Girotto

Superiora Generale