Prog. 2277 – Salute e igiene per gli alunni di Gadalao

Prog. 2277 – Salute e igiene per gli alunni di Gadalao

Gadalao (Cameroun); Tipologia: servizi igienici; Beneficiari: 520 alunni, 10 insegnanti
0% Donated
Obiettivo : € 8.100,00
0
I donatori
€ 0,00
Donato
Dona ora

Login

Seguire

Settembre 1, 2022

CONTESTO

Il villaggio di Gadalao fa parte del comune di Mokolo, ultimo grande centro urbano prima del confine con la Nigeria, nella regione Estremo Nord del Cameroun, a due chilometri dalla parrocchia di Mokong. In questa regione montuosa, i cui abitanti sono i Mofou, per due terzi dell’anno regna grande siccità mentre nella stagione delle piogge i fiumi straripano.

In una scuola primaria con 520 alunni, di cui 230 sono bambine, i servizi igienici sono fondamentali per la salute e l’igiene. Quelli esistenti sono fatiscenti e pericolanti, i bambini sono costretti a fare i propri bisogni all’aperto con tutti i rischi conseguenti. Aiutiamo la scuola a costruire nuovi servizi igienici adeguati e separati per i bambini e le bambine.

PROGETTO

Nella zona di Mokong le Suore Orsoline di Gesù da tempo si occupano di istruzione, cura dei malati e assistenza ai più poveri. Più volte l’OPAM ha sostenuto progetti di alfabetizzazione a favore dei bambini Mofou e Suor Marie-Louise Bounong Embieneng si rivolge ancora a noi: “Mi è stata assegnata nuovamente la direzione della scuola primaria di Gadalao alla quale fanno riferimento anche i villaggi vicini e dove ho già lavorato per dieci anni, fino al 2015. Pian piano vediamo dei cambiamenti nel modo di pensare della nostra gente anche se il cammino è ancora lungo. Per gli uomini Mofou la donna deve essere al servizio del marito, della casa e mettere al mondo più figli possibile. La maggior parte emigra in cerca di lavoro. Alcuni tornano a casa ogni due-tre anni lasciando nel frattempo la famiglia senza aiuti economici, altri si creano una nuova vita e abbandonano moglie e figli. Per questo noi lavoriamo molto per la promozione, l’emancipazione e l’autodeterminazione delle donne e per l’istruzione dei bambini, ma la mentalità maschilista che vede i figli come forza lavoro è difficile da sradicare. A Gadalao abbiamo 520 alunni, di cui ben 230 femminucce, un risultato che ci rende molto fiere perché sempre più madri capiscono l’importanza di mandare a scuola anche le bambine. Una nostra grande preoccupazione è l’igiene perché i bagni esistenti sono pericolanti e fatiscenti, e bambini e insegnanti devono arrangiarsi a fare i propri bisogni all’aperto con i rischi che ne conseguono. Il gran numero di iscritti, inoltre, fa sì che aumenti il grave rischio di malattie epidemiche come colera, dissenteria amebica o febbre tifoide, spesso letali per i più piccoli. Il nostro progetto prevede la costruzione di due blocchi di servizi igienici (uno per le femmine e uno per i maschi) con 3 bagni  e 2 lavandini ciascuno e l’istallazione di una cisterna per l’acqua, pagata dai genitori che contribuiranno secondo le loro possibilità. Chiediamo all’OPAM di aiutarci coprendo il costo di € 8.100 per la costruzione dei servizi igienici. In questo modo, oltre a salvaguardare la loro salute, potremo insegnare ai nostri alunni le basi dell’igiene”.