Prog. 2279 – Arrediamo la scuola materna di Ango

Prog. 2279 – Arrediamo la scuola materna di Ango

Ango (Rep. Dem. Congo); Tipologia: arredo scolast., materiale didattico, attrezzature; Beneficiari: 80 bambini
0% Donated
Obiettivo : € 5.000,00
1
I donatori
€ 10,00
Donato
Dona ora

Login

Seguire

Novembre 1, 2022

CONTESTO

La diocesi di Bondo si estende su un’area di 75.600 kmq, nella provincia del Bas-Uele al confine con la Repubblica Centrafricana e il Sud-Sudan. Il suo territorio, isolato e privo di strade e infrastrutture, è in gran parte coperto dalla foresta pluviale, il resto è savana. L’isolamento geografico, numerose guerre e incursioni violente dei ribelli ugandesi non hanno permesso il progresso dell’area, alimentando un clima di insicurezza e condizioni di estrema povertà e sottosviluppo. Il territorio del villaggio di Ango è il più arretrato e quello meno scolarizzato di tutta la diocesi. Qui vivono 12.300 abitanti, di cui 1.350 (circa l’11%) sono bambini tra i 3 e i 5 anni.

In una scuola materna, amica dell’OPAM e la sola nella zona, 80 bambini sono seduti per terra, mancano banchi, sedie, arredi e attrezzature. Aiutiamo ancora questa scuola a svolgere al meglio il suo compito di educazione e sviluppo affettivo, psicomotorio, cognitivo, morale, religioso e sociale dei bambini per assicurare un’effettiva uguaglianza delle opportunità educative.

PROGETTO

La Congregazione diocesana delle Sœurs de Jésus Educateur, l’unica congregazione religiosa femminile della diocesi, da oltre 35 anni si occupa della pastorale, dell’educazione e della cura delle fasce più vulnerabili della popolazione. La Superiora Generale, Suor Julienne Singbatilani, si era rivolta a noi per la costruzione dell’asilo Kunzu, terminata da pochi mesi grazie anche al generoso contributo degli Amici dell’OPAM (progetto 2195, “Una scuola materna ad Ango”). Attualmente, è il solo complesso prescolare del luogo e ospita 43 femminucce e 37 maschietti in tre classi, divisi per fascia d’età.

Suor Julienne ora ci scrive: “Siamo riusciti a completare tutta la costruzione in tempo per l’apertura del nuovo anno scolastico, ma ora abbiamo finito i fondi. Per operare al meglio e dare la possibilità ai nostri piccoli di ricevere un insegnamento di qualità che possa prepararli davvero alla scuola elementare, bussiamo nuovamente al vostro cuore generoso per l’arredo delle aule. Al momento, i bambini sono seduti per terra e gli insegnanti si stanno arrangiando con materiale deteriorato, improvvisato e poco adatto. Ci mancano banchi e sedie per i bimbi e gli insegnanti, materiale didattico e giochi adeguati, mobili e attrezzature per l’ufficio. Vorremmo anche acquistare dei pannelli solari per garantire autonomia alla scuola e, infine, ci preme chiedervi un contributo per le merende dei bambini perché tanti di loro arrivano a scuola con la pancia vuota. Sono certa che anche questa volta non ci direte di no e darete la possibilità alla scuola materna di Ango di svolgere al meglio il suo compito di educazione e sviluppo affettivo, psicomotorio, cognitivo, morale, religioso e sociale dei bambini, al fine di assicurare un’effettiva uguaglianza delle opportunità educative”.