Prog. 2274 – Nuovi banchi per i più piccoli

Prog. 2274 – Nuovi banchi per i più piccoli

Soddo (Etiopia); Tipologia: arredo scolastico; Beneficiari: 100 bambini
0% Donated
Obiettivo : € 7.080,00
1
I donatori
€ 10,00
Donato
Dona ora

Login

Seguire

Settembre 1, 2022

CONTESTO

La città di Soddo si trova 380 km a sud della capitale Addis Abeba. I circa 86 mila abitanti appartengono alle etnie Wolaita, Kambata, Gamo, Daworo, Guraghe, Sidama, Silite e Amhara che convivono pacificamente. Praticano allevamento e agricoltura tradizionali, ma piogge irregolari, periodi di siccità sempre più lunghi, il costo dei fertilizzanti e la difficoltà di commercializzare eventuali sovrapproduzioni per le pessime condizioni delle infrastrutture, portano molte famiglie al limite della sopravvivenza. La maggioranza della popolazione vive in aree rurali isolate dove per raggiungere le scuole è necessario percorrere lunghe distanze a piedi e ciò va a scapito soprattutto delle bambine. La qualità dell’insegnamento comunque, anche nei centri urbani maggiori, è scarsa per il sovraffollamento delle classi. In questo contesto le scuole cattoliche colmano un grande vuoto e sono molto apprezzate: più di 400 in tutto il Paese nonostante i cattolici siano una minoranza.

La scuola materna è di importanza fondamentale per i piccoli che così sono  seguiti sin dall’età pre-scolare e vengono preparati per iniziare a seguire al  meglio i loro studi 

PROGETTO

La Abba Pascal Catholic Girls’ School nata nel 1973 per la volontà dei Padri Cappuccini di favorire l’istruzione delle bambine, vista la forte richiesta da parte delle famiglie ha aperto la scuola materna anche ai maschietti e il prossimo anno avrà la prima classe mista di scuola superiore. Attualmente gli alunni sono circa 1.300, di cui 400 nella sezione materna.

Ci scrive il direttore Padre Berhanu Woemago: “La nostra zona è relativamente stabile da un punto di vista politico ma è uno dei centri di emigrazione del Paese. Molti da qui cercano di raggiungere il Sudafrica. Attraverso l’istruzione vogliamo dare speranza e fiducia alla gente affinché metta radici qui e rimanga nella propria patria. La nostra scuola accetta bambini di tutte le confessioni e ai più poveri, un buon 30%, offriamo la gratuità completa. Tante nostre ragazze, grazie all’ottima formazione ricevuta, hanno proseguito gli studi all’università raggiungendo obiettivi importanti. Vogliamo aumentare le aule della secondaria ma attualmente abbiamo una grande difficoltà a far funzionare al meglio soprattutto la scuola materna con ben 400 alunni in 11 classi. Per 2 aule, costruite l’anno scorso, non abbiamo ancora banchi adeguati. La scuola materna è di fondamentale importanza per le mamme, che così possono svolgere un lavoro fuori casa, ma soprattutto per i piccoli perché sono seguiti fin dall’età prescolare. Pertanto vi chiediamo aiuto per l’acquisto di 50 banchi nuovi (costo totale € 7.080). Vi ringraziamo in anticipo per quanto potrete fare”.