Prog. 2271 – L’amore per la scuola si impara da bambini

Prog. 2271 – L’amore per la scuola si impara da bambini

Mabui, Mrangi, Kasoma (Tanzania); Tipologia: sostegno scolastico; Beneficiari: 106 bambini, 6 insegnanti
0% Donated
Obiettivo : € 7.120,00
0
I donatori
€ 0,00
Donato
Dona ora

Login

Seguire

CONTESTO

La parrocchia di Mabui, divisa in 26 sotto parrocchie, fa parte della Diocesi di Bunda, distretto di Musoma nel nord-ovest della Tanzania, vicino alle sponde del Lago Victoria. Qui l’economia è rurale e arretrata, l’alimentazione povera e spesso insufficiente, le fonti di acqua potabile poche e la scarsa conoscenza delle regole basilari dell’igiene porta alla diffusione di malattie. Tutto aggravato dal cambiamento climatico. Il tasso di disoccupazione tra i giovani è molto alto, complici l’evasione e l’abbandono scolastico precoce.

 

 

 

Sostegno scolastico per 106 bambini di tre villaggi perché possano frequentare la scuola materna, fondamentale per favorire la loro scolarizzazione e facilitare la frequenza della scuola primaria. 

PROGETTO

Il sistema scolastico in Tanzania prevede 7 anni di istruzione primaria obbligatoria dai 6-7 anni di età. Seguono una secondaria di 4 anni e una secondaria avanzata di 2, ma pochi ragazzi continuano gli studi. L’istruzione è gratuita ma i costi delle uniformi (obbligatorie), del materiale scolastico e della mensa sono a carico delle famiglie. Poiché molte fanno fatica a sostenere queste spese, gran parte dei bambini frequentano solo la primaria dove imparano a stento a leggere e scrivere. Gli insegnanti, infatti, sono pochi, poco preparati e malpagati e le classi, composte in media da 50 o 60 alunni, sono accolte in aule inadeguate.

A scriverci è Padre Peter Zakayo Maraga, parroco di Mabui: “Quando giriamo nei villaggi vediamo tanti casi di lavoro minorile e abusi di ogni genere; bambini che non hanno mai tenuto in mano una matita, non sanno cos’è un libro e non conoscono le regole base dell’igiene, arrivano in prima elementare impreparati e senza motivazione. Per favorire la scolarizzazione è importante che frequentino la scuola materna. Per questo abbiamo deciso di avviarne una in ciascuna delle cappelle di tre villaggi rurali: Mabui, Mrangi e Kasoma. Saranno frequentate da un totale di 106 bambini, 60 femminucce e 46 maschietti. Per 25 bambini più grandi ma non scolarizzati abbiamo previsto un programma di recupero. Coinvolgendo parrocchiani e genitori ho trovato un cuoco per ogni scuola e il necessario per un pasto sostanzioso per ogni bambino a base di mais, zucchero, riso e patate, perché la maggior parte arriveranno a scuola con la pancia vuota.

Vi chiediamo di aiutarci con un contributo di € 7.120 per lo stipendio degli insegnanti per un anno (sono sei, due per ogni villaggio), le uniformi e il materiale scolastico”.